Norme per vivere le celebrazioni in tempo di COVID-19

  1. Nella nostra chiesa possono entrare 140 Persone
  2. È assolutamente vietato entrare per chi presenta sintomi influenzali respiratori, tosse, raffreddore, temperatura corporea superiore ai 37,5° C, o è stato in contatto con persone positive a SARSCoV-2 nei giorni precedenti.

Per maggiore sicurezza sarà rivelata la temperatura ad ogni fedele al cancello d’entrata.

Per la sicurezza di tutti e per il rispetto delle celebrazioni i fedeli sono tenuti a:

  • Indossare la mascherina in modo corretto per tutto il tempo che si resta in chiesa
  • Igienizzarsi le mani all’entrata
  • Mantenere sempre le distanze anche negli spostamenti
  • Essere puntuali alle celebrazioni (meglio in anticipo) per ciò dopo 5 minuti dall’inizio della celebrazione sarà chiuso il cancello d’entrata e i ritardatari rientreranno a casa.
  • Ciascun fedele entrando si siederà nel posto libero più distante dall’ingresso.
  • Le procedure di uscita saranno scaglionate dal celebrante o dal servizio d’ordine
  • Seguire le indicazioni del servizio d’ordine
  • Per la comunione restare al proprio posto, passerà il sacerdote o un ministro dell’Eucaristia
  • SABATO SERA E DOMENICA NON SI CONFESSA. (Per permettere la sanificazione della chiesa.) NON SI POSSONO PRENOTARE CELEBRAZIONI DI SUFFRAGIO: Scegliete un altro giorno o comunicate le vostre richieste per telefono.
  • Il Sabato Sera e la domenica ne prima ne dopo le celebrazioni non si entra in sacrestia per nessun motivo.
  • In sacrestia entra solo il sacerdote, i ministranti e il servizio d’ordine per prendere il materiale per la sanificazione della chiesa.